:: Figlie dell’estate, Lisa-Maria Seydlitz, Keller 2015 a cura di Viviana Filippini

260PX-SEYDLITZ

Clicca sulla cover per l’acquisto

“E ho pensato alle famiglie che ci vengono date e a quelle che siamo capaci di costruire”, così Natascha Lusenti concludeva il suo risveglio di CaterpillaraAM, su Radio2, il 10 dicembre del 2013. Questa frase mi si è accesa nella mente appena mi sono imbattuta nella lettura di Figlie dell’estate di Lisa-Maria Seydlitz. Nel libro edito da Keller, la scrittrice crea un’intricata storia di vite umane, dove due giovani donne riusciranno, passo dopo passo, a superare ostacoli, incomprensioni e pregiudizi, dando vita ad un legame affettivo e di sangue indissolubile. Tutto comincia quando Juno, nella torrida estate tedesca, riceve una lettera anonima che l’avvisa di un fatto a lei del tutto sconosciuto. Frank, il padre defunto, le ha lasciato in eredità una casa in Bretagna. La ragazza è perplessa e un po’ sconvolta per il dono ricevuto. Il tutto diventa ancora più misterioso, quando facendo una serie di domande alla madre per avere spiegazioni sensate, l’unica cosa che la giovane riceve sono pesanti silenzi e un mazzo di chiavi. Juno capisce che la mamma non la aiuterà mai a risolvere questo enigma. Un bel giorno la ragazza sale in macchina e parte con una meta precisa: la Bretagna. Arrivata alla famigerata casa lasciatale dal padre, Juno scopre che nell’abitazione vicina al mare, ci vive un certa Julie, una ragazza di Marsiglia che lavora al Bar du Matin. Quest’ultima accoglie Juno, ma il suo atteggiamento si dimostra da subito un po’ circospetto e poco propenso al contatto. Da questo momento l’autrice, qui al sue esordio letterario, alterna il presente della Bretagna, al passato dal quale emerge molto dell’infanzia di Juno. Una parte della sua vita dove si scopre la passione per il nuoto del padre, il lavoro di libraia della madre e i frequenti viaggi in Francia di lui, fatti prima con la famiglia poi, troppo spesso, in solitaria. Tassello dopo tassello il lettore viene trascinato nel mondo di Juno, dove tante verità le sono state nascoste, ed esse, una volta scoperte, porteranno la protagonista a guardare se stessa e il mondo in modo del tutto nuovo e diverso da prima. La casa sul mare in Bretagna per Juno non è solo un’eredità del padre, essa è un vero e proprio dono che l’uomo le ha voluto fare, per permetterle di trovare un’altra parta della sua famiglia. Figlie dell’estate è un romanzo tutto al femminile, in quanto le principali protagoniste che agiscono sono donne (Juno, sua madre che vende libri, poi Julie e ancora Camille che gestisce il bar) e ognuna di loro, con il proprio dire e il proprio fare, contribuirà alla costruzione di un romanzo familiare. All’inizio Juno e Julie sono distanti, si guardano con sospetto, sono estranee poi, pian piano, tra loro nascerà una forte empatia condivisa, che evidenzierà quanto per entrambe è stato importante Frank. Lui non c’è più, ma la sua casa in Bretagna ha unito e avvicinato due persone per l’uomo-padre molto importanti. Lisa-Maria Seydlitz con Figlie dell’estate crea un romanzo dalla trama delicata, avvincente, nel quale l’amicizia, l’amore materno e fraterno sono gli strumenti ideali che permettono alle protagoniste di superare i diversi ostacoli e imprevisti che la vita riserva. Traduzione dal tedesco Francesco Filice.

Lisa-Maria Seydlitz è nata nel 1985 a Mannheim, ha studiato scrittura creativa e giornalismo culturale alla Hildesheim Univesität e teatro all’ Université Aix-Marseille. Figlie dell’estate è il suo romanzo d’esordio.

Source: spedito al recensore dall’editore. Grazie a Silvia Turato per l’attenzione costante.

Disclosure: questo post contiene affiliate link di Libreriauniversitaria.

 

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: