:: Il ponte delle Vivene, Davide Dotto, (Ciesse edizioni, 2016) a cura di Viviana Filippini

byt

Clicca sulla cover per l’acquisto

Il ponte delle Vivene è il primo romanzo di Davide Dotto, il quale affonda le proprie radici nel mondo delle credenze e nel folclore popolari della Valle del Chiese. Tutto ruota attorno ad un antico castello incastrato nella roccia e ad un antico ponte di corda che attraversa lo strapiombo che sta dietro alla costruzione. Una sorta di confine tra il mondo degli uomini e quelle delle Vivene. Chi sono queste figure? Secondo i montanari della zona sono degli spiriti che custodiscono e proteggono la memoria della valle e che si manifestano in esseri che hanno la sembianza di donna. In questo mondo, in bilico tra realtà e tradizione atavica, arriva a vivere, da fuori della valle, Giuseppina novella sposa di Oreste. La giovane donna non solo dovrà abituarsi ad uno stile di vita per lei del tutto nuovo, ma dovrà farsi accettare anche da tutti i membri della comunità della Valle del Chiese. Un po’ alla volta, Giuseppina riuscirà ad integrarsi, ma la mancanza di un figlio che le permetta di sentirsi davvero parte del suo nuovo mondo la porterà a chiedere una sorta di intercessione allo spirito misterioso della Vivena, senza sapere quali saranno le conseguenze derivanti dalla sua scelta. Il ponte delle Vivene è una storia avventurosa nella quale la vita quotidiana dei protagonisti s’intreccia con figure leggendarie che si tramandano di generazione in generazione.Le Vivene cambiano aspetto fisico, ma sono sempre donne, caratterizzate da una saggezza profonda che il popolo ammira e allo stesso tempo teme. Nel libro ci sono figure femminili come Marlena, Adelina, Zoe che nel loro modo di fare e pensare hanno un qualcosa in più che le rende simili e, allo stesso tempo, diverse da tutti coloro che le circondano. Il ponte delle Vivene di Davide Dotto è un viaggio in un mondo che ci potrebbe sembrare lontano dai nostri tempi, ma da questa narrazione emerge quanto sia importante per le generazioni del domani mantenere vive e salde le radici del passato e delle credenze popolari.

Davide Dotto è nato a Terralba nel 1973 e vive nella provincia di Treviso. Laureato in giurisprudenza all’università di Padova nel 2000, è impiegato amministrativo presso un ente locale. Lettore onnivoro, da anni riempie quaderni di pensieri, note, impressioni. Da questi sono stati tratti racconti pubblicati i diverse antologie. Ha collaborato con Scrittevolemente.com, è tra i redattori di Art-litteram.com e cura il blog Il nodo della penna.com. Questo è il suo primo romanzo.

Source: inviato dall’autore che ringraziamo.

Disclosure: questo post contiene affiliate link di Libreriauniversitaria.

Tag:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: