:: Il volo della famiglia Knitter, Guia Risari, (Bohem editore, 2016) a cura di Viviana Filippini

knitter-h230

Clicca sulla cover per l’acquisto

Quanti di voi piccoli e grandi lettori avete mai pensato di volare? Credo che almeno una volta nella vita, tutti lo abbiamo immaginato e ne Il volo della famiglia Knitter, il nuovo libro per bambini di Guia Risari edito da Bohem, questo accade davvero ai protagonisti della trama. Al centro della storia c’è la famiglia Knitter composta da papà Knitter, mamma Knitter, figlio 1 Knitter, figlio 2 Knitter, una cane, una gatto e un canarino. Una famiglia tranquilla che ha solo un problema a sopportare il grande caldo della città dove vive. Tutto finisce nel momento in cui il canarino giallo spicca il volo e insegna a volare a tutta la famiglia. All’inizio sembra che i Knitter abbiano serie difficoltà di volo, ma appena avranno appreso dal canarino tutti i trucchetti per librarsi nell’aria, inizieranno a compiere mirabolanti viaggi alla scoperta di mondi nuovi. La storia creata da Guia Risari, arricchita dalle immagini delicate e colorate realizzate da Anna Castagnoli, è avventurosa e insegna ai piccoli lettori quanto sia importante non smettere mai di fantasticare e di stupirsi delle piccole cose che la vita riserva. Volare nel cielo blu con le ali piumate e con le proprie braccia è quello che permette ai protagonisti di questa vicenda di trovare mondi sconosciuti e di continuare a muoversi liberi nell’orizzonte infinito, scoprendo nuove dimensioni naturali, animali, persone, usi e costumi, dei quali non si conosceva l’esistenza. Uno degli aspetti che mi ha incuriosito de Il volo della famiglia Knitter di Guia Risari è il fatto che i personaggi non abbiano nomi propri e non a caso noi li conosciamo come papà e mamma Knitter, figlio 1 e figlio 2. Potrebbe sembrare un dettaglio irrilevante, ma il fatto che i membri della famiglia Knitter non abbiano nomi di persona specifici, dal mio punto di vista rende ancora maggiore il processo di immedesimazione del piccolo lettore con la famiglia creata dalla Risari, facendolo sentire ancora più partecipe e coinvolto nell’emozionante volo sulla ali della fantasia e della vita.

Guia Risari (Milano, 1971) è laureata in Filosofia morale all’Università Statale di Milano. È specializzata in Studi ebraici moderni in Inghilterra e in Letteratura comparata in Francia, dove ha vissuto per qualche tempo e ha collaborato con diverse università francesi. Ha lavorato come educatrice, giornalista e traduttrice. Scrive racconti, libri per bambini, testi teatrali, saggi, testi surrealisti, poesie. Tiene laboratori, conferenze e corsi di scrittura e lettura. Fra i suoi libri si citano: Jean Améry. Il risentimento come morale sul risentimento nella filosofia occidentale (Franco Angeli 2002), vincitore di cinque premi letterari, L’alfabeto dimezzato. Storie di coccodrilli scottati e scimpanzé in piscina (Beisler, 2007), Il cavaliere che pestò la coda al drago (EDT-Giralangolo, 2008), Gli occhiali fantastici (Franco Cosimo Panini, 2010), Il Decamerino (Mondadori, 2015), La porta di Anne (Mondadori, 2016), Il viaggio di Lea (Einaudi Ragazzi, 2016).

Source: libro inviato al recensore dall’autore.

Disclosure: questo post contiene affiliate link di Libreriauniversitaria.

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: