:: La luce dei giorni, Jay McInerney (Bompiani, 2016) a cura di Micol Borzatta

luce

Clicca sulla cover per l’acquisto

Russel e Corinne Calloway. Coppia cinquantenne che vive a New York, in un loft a TriBeCa, lo stesso loft di quando erano ragazzi.
Lui editore di successo e lei impegnata nel sociale.
Entrambi vivono ancora i loro sogni e le loro ambizioni lavorative, ma il loro matrimonio ne risente.
A iniziare proprio dal loft, amato da lui ma odiato da lei che vorrebbe trasferirsi, anche per dare più spazio ai due gemelli undicenni, fino ad arrivare alla riapparizione di Luke, vecchio amante di Corinne, tutto sembra volerli mettere costantemente alla prova.
Russel infatti deve vedersela con gli alti e bassi editoriali che gli daranno sempre più pensieri, Corinne invece sentirà rispuntare nuovamente lo stesso sentimento che nacque fra lei e Luke quando lo vide la prima volta, quel famoso 11 settembre che riempì l’America di terrore, ma loro due scoprirono una forte passione.
Romanzo molto particolare con un inizio molto lento che non cattura il lettore, portandolo nella vita dei personaggi come un semplice spettatore esterno, senza nessun coinvolgimento.
Lo stile narrativo usato dall’autore è molto dispersivo, rendendo la lettura difficile e pesante.
I personaggi, come i luoghi, sono carenti di caratterizzazione e le descrizioni praticamente nulle, mancanza che trasmette una sensazione di sterilità al lettore che non riesce a immaginare l’atmosfera di sfondo.
La trama poi è completamente latitante, che non motiva per nulla la lunghezza di oltre 500 pagine.
Un titolo molto atteso che dovrebbe concludere, a dieci anni di distanza, la trilogia iniziata con Si spengono le luci e continuato con Good Life, ma che è stato strutturato male, deludendo un po’ il lettore.

Jay McInerney nasce nel 1955 ad Hartford.
Vive a New York dove è considerato il miglior autore del Brat Pack.
Autore di racconti e sceneggiature, tra cui un film interpretato da Angelina Jolie, è passato successivamente ai romanzi, dichiarando che, nonostante le apparenze, non sono autobiografici.

Source: ebook inviato dall’editore, ringraziamo Frida dell’ Ufficio Stampa Bompiani.

Disclosure: questo post contiene affiliate link di Libreriauniversitaria.

Advertisements

Tag:

Una Risposta to “:: La luce dei giorni, Jay McInerney (Bompiani, 2016) a cura di Micol Borzatta”

  1. Micol Borzatta Says:

    L’ha ribloggato su Quattro chiacchiere in compagniae ha commentato:
    Recensione pubblicata sul blog Liberi di Scrivere con cui collaboro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: