:: Da quassù la terra è bellissima, Toni Bruno, (Bao publishing 2016) a cura di Viviana Filippini

toni

Clicca sulla cover per l’acquisto

Gli anni Sessanta e le tensioni tra Stati Uniti d’America e URRS, dovute alla Guerra fredda, sono al centro della graphic novel Da quassù la terra è bellissima di Toni Bruno, pubblicata da Bao publishing. Due mondi diversi, agli antipodi, alle prese con gli studi e le esercitazioni militari per mandare l’uomo nello spazio. Da una parte, nel paese stelle e strisce, c’è il professor Jones, esperto psicologo e ricercatore presso un’università statunitense. Dall’altra, in Urss, c’è Akim, uomo tutto d’un pezzo, appartenente all’esercito russo che lo sta preparando per una missione spaziale. Due vite lontane, diverse. Un giorno il professor Jones riceve l’avviso di chiamata per la guerra del Vietnam, e visto come stanno andando le cose, il giovane docente è molto preoccupato, ma un suo caro amico ha in serbo per lui una buona via di fuga. Mister Jones potrà evitare la guerra in Vietnam andando in Russia. All’inizio, l’americano non avrà la minima intenzione di partire, ma accetterà la proposta dall’amico e, di conseguenza, la missione da compiere. Arrivato in Russia, Jones dovrà scontrarsi con una cultura diversa da quella americana e con una società nella quale lo straniero è visto con profondo sospetto e lo è ancora di più se americano come lui. Jones, ridotto ad uno straccio dal poco riposo e dallo stress personale, si sente sì uno cencio, ma questo non gli impedirà di cominciare a svolgere il suo lavoro di psicoterapeuta con Akim. Il russo è il pupillo dell’esercito sovietico, però l’uomo è vittima di un qualcosa di sconosciuto (stress e traumi piscologici accumulati e non accettati) che gli impedisce di passare i test necessari per la missione fuori dal globo terrestre. Per mister Jones l’impresa lavorativa sembrerà diventare più complicata del previsto in quanto, oltre alle pressioni del governo russo – che non vede progressi, ma solo pecche nel lavoro che l’americano sta compiendo- il giovane professore dovrà scontrarsi con il muro di omertà e incomunicabilità dietro il quale si nasconde Akim. Tra tazze di caffè bollente, sigarette, gelide giornate e notti insonni, un po’ alla volta lo psicologo Jones non solo riuscirà a sconfiggere la ritrosia di Akim ma, diventando suo amico, lo aiuterà, con semplici espedienti (spostare i mobili nello studio delle sedute o cominciare a parlare di sé per aiutare il militare ad esporsi) ad affrontare le proprie paure, portandolo a parlare e a riflettere sui propri tormenti. La storia di Toni Bruno ricostruisce un’epoca storica del nostro passato recente nella quale le tensioni e la competizione tra Stati erano, e lo sono ancora oggi in certi casi, sempre dietro l’angolo. Da quassù la terra è bellissima è la narrazione per immagini di un’amicizia capace di andare oltre le diversità culturali e aldilà gli interessi politici, riscoprendo il lato umano dei protagonisti, spesso costretti a sentirsi solo degli ingranaggi della macchina governativa, per la quale il fallire e il sentimentalismo sono inaccettabili.

Toni Bruno è nato a Catania nel 1982, vive e lavora a Roma. Autore legato all’attivismo politico e all’editoria indipendente, ha disegnato per case editrici come Newton Compton e per riviste come L’Unità, Il Misfatto, Mamma! Antifanzine, Ztl Free Press, Sherwood Comix e tante altre. Ha illustrato i booklet degli album “Siamo Guerriglia”, “Rumbo al socialismo XXI” e “Banditi senza tempo” della Banda Bassotti. Ha pubblicato numerosi graphic novel quali Non mi uccise la morte- La storia di Stefano Cucchi (Castelvecchi Editori, 2009), Lo psicotico domato (Nicola Pesce editore, 2010) e Kurt Cobain- Quando ero un alieno (Edizioni BD, 2013) poi tradotto negli Stati Uniti, in Canada, in Spagna, in Brasile e Francia.

Source: libro inviato dall’editore, ringraziamo Daniela dell’Ufficio Stampa Bao Publishing.

Disclosure: questo post contiene affiliate link di Libreriauniversitaria.

Tag:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: