:: Torino magica fantastica leggendaria, Massimo Centini (Il Punto Piemonte in Bancarella, 2017) a cura di Elena Romanello

sn

Clicca sulla cover per l’acquisto

Da anni si sente parlare di Torino città magica, vertice dei due triangoli della magia bianca e di quella nera, e su questo sono stati scritti libri e sono stati costruiti tour turistici per visitatori provenienti da tutto il mondo.
Massimo Centini, antropologo e autore, dedica a questo aspetto del capoluogo subalpino il saggio Torino magica fantastica leggendaria, insolito come approccio, visto che è organizzato in un’enciclopedia alfabetica di oltre trecento voci, e partendo da una prospettiva diversa e senz’altro più realistica.
L’autore ricorda come certe storie sulla Torino città magica, massonica e demoniaca erano nate dopo il Risorgimento, per mano dei detrattori dei Savoia, ma che il grosso momento di celebrazione e invenzione di questo mito fu tra gli anni Sessanta e gli anni Settanta del Novecento, quando alcuni giornalisti iniziarono a scrivere articoli in tema, prendendo spesso spunto da vecchie leggende metropolitane poi non tanto diverse da quelle presenti in altre città, ma ricamando e aggiungendo storie spesso non documentate. Questa operazione era vista e per fornire un diversivo alle notizie tragiche degli anni di piombo, sia per creare una nuova identità di Torino dove il modello industriale stava andando in crisi.
Detto questo, non si può dire sfogliando questo libro che a Torino non ci siano elementi interessanti su cui lavorare e speculare: a Torino ha vissuto il sensitivo Gustavo Rol, personaggio non certo banale e ciarlatano e in passato fu visitata dall’alchimista e profeta Nostradamus, le cui centurie furono studiate da un altro torinese, Renucio Boscolo. A Torino c’è la Sindone, una delle massime reliquie della cristianità, sulla cui veridicità è aperto un dibattito che dura da secoli, sotto la Mole si nasconderebbe il Sacro Graal, alla faccia di Dan Brown che l’ha messo in un altro posto, vicino a Torino sul Musiné ci sarebbero stati avvistamenti di UFO e nelle case torinesi soprattutto dell’epoca liberty sono molte le decorazioni simboliche, da diavoli a draghi, senza dimenticare il vicinissimo maniero della Rotta, considerato uno dei più infestati d’Italia.
Un libro interessante per chi vive a Torino, ma anche per chi viene a visitarla da fuori, che non sminuisce l’importanza antropologica delle leggende e delle tradizioni, raccontandole da un punto di vista scientifico e documentato. Nel libro trovano spazio anche le tante associazioni che sono nate negli anni sull’esoterismo e tematiche associate, le librerie specializzate, le case editrici, autori e autrici del settore, tra saggistica e narrativa, e realtà recenti come il Mufant, Museo del fantastico.
Da un po’ di anni Internet e non solo hanno fatto sparire tutto il proliferare di notizie paranormali e simili: mentre il fantastico nella finzione non si esaurisce, nella realtà ha ceduto il passo ad altro, bufale comprese. In ogni caso il libro fornisce un ottimo viaggio in un universo tra fantasia e realtà, che ha avuto e ha comunque il suo fascino.

Massimo Centini, nato a Torino oltre sessant’anni fa, ha una laurea in antropologia culturale e si occupa di didattica universitaria e di ricerca sul campo, non solo in Italia. Ha scritto vari libri per Il Punto Piemonte in bancarella, oltre che con editori come Mondadori, Newton Compton, Rusconi, Piemme, Yume, alcuni dei quali tradotti all’estero. Nei suoi saggi si è occupato di tematiche come la storia della crimonologia, la caccia alle streghe, il folklore, i bordelli torinesi del passato.

Source: omaggio dell’editore al recensore, si ringrazia l’ufficio stampa di Editrice Il Punto.

Disclosure: questo post contiene affiliate link di Libreriauniversitaria.

Annunci

Tag:

Una Risposta to “:: Torino magica fantastica leggendaria, Massimo Centini (Il Punto Piemonte in Bancarella, 2017) a cura di Elena Romanello”

  1. :: Torino magica fantastica leggendaria, Massimo Centini (Il Punto Piemonte in Bancarella, 2017) a cura di Elena Romanello | Liberi di scrivere « Elena Romanello sito ufficiale Says:

    […] Sorgente: :: Torino magica fantastica leggendaria, Massimo Centini (Il Punto Piemonte in Bancarella, 2017) a c… […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: